La Russia passa all'open source #LegaNerd

Il primo ministro russo Vladimir Putin ha dato ordine a tutte le agenzie governative di passare completamente all’utilizzo di software FLOSS entro il 2015.

Il piano per questa transizione di massa dei servizi russi è stata firmata lo scorso 17 dicembre ed inizierà nel corso dell’estate, probabilmente subito dopo l’estate ci saranno i primi passaggi effettivi a cominciare dal ministero delle comunicazioni.

Entro il 2012 dovrebbe anche essere pronto un repository nazionale dove verranno mantenute tutte le applicazioni scritte per la pubblica amministrazione russa. Nelle idee di Putin tutta la PA dovrebbe passare al software FLOSS entro il 2014 inoltrato.

[…]

Queste mosse non sono un fulmine a ciel sereno, ma frutto di un cammino seguito nel corso degli ultimi anni che ha portato anche la Russia ad acquistare una parte di Mandriva.

Una mossa sicuramente interessante e da condividere, anche se lascia ancora qualche perplessità in tema privacy circa le recenti pressioni del governo russo sulla Microsoft.

Via OSSBlog | La Russia acquista una parte di Mandriva (OSSBlog)

Alessio Marinelli a.k.a. Defkon1

Software developer, appassionato di tutto ciò che è possibile smontare e rimontare in modo differente, ma anche di cinema, fumetti e cucina.
Aree Tematiche
Attualità Linux Opensource Politica Software
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd