The MarcoClock #LegaNerd
di
Bob
2

MarcoClock is a different type of wall clock that shows the location of the person who checks in the place he is present at that moment, by using the mobile application of foursquare.

The digital system is designed by using the RSS feeds of the person who is shown on the clock. Via this RSS feed, one can login to his history and view where he was checked in before. These datas are both detected and sent to the arduino after being processed in Processing.

The system is basically set up by using an arduino board which recieves the data from arduino and a servo motor that is connected to the dial of the clock. Thus, whenever the person checks his location in to the foursquare, in some seconds the dial also turns to point the place on the clock.

MarcoClock (nome proveniente da uno dei creatori) è un concept sviluppato durante un workshop su Arduino tenutosi presso Domus Academy, durante il corso di Interaction design.
Questo speciale orologio, pensato, disegnato e prototipizzato interamente in una giornata di lavoro, mostra su di un quadrante la posizione di una persona durante i suoi spostamenti (si, esattamente come l’orologio magico dei Weasley di Harry Potter).
Il sistema si basa sui check-in eseguiti dalla persona “osservata” su Foursquare, Processing intercetta l’RSS della storia dei movimenti del soggetto, lo elabora, e manda dei dati ad Arduino che, a sua volta, fa muovere un servomotore posto sul retro dell’orologio, spostando di conseguenza la freccia posta sul quadrante.
Sebbene la descrizione sia abbastanza semplice, in realtà le realizzazione ha richiesto qualche sforzo nel “pulire” il feed RSS, in modo da utilizzare solo i dati interessanti e nel far comunicare la periferica con internet e con i vari feed RSS.

Nel video si possono vedere alcuni check-in eseguiti durante i test.
Chiaramente i posti mostrati sul quadrate si trovano vicino alla scuola dove è stato realizzato l’oggetto in quanto Foursquare si basa (in maniera abbastanza sommaria, devo dire) anche sul GPS, ma l’oggetto funziona ovviamente anche a distanza, cioè senza che lo smartphone sia vicino all’orologio.
Ovviamente si possono vedere moltissimi sviluppi futuri per questa applicazione, come per esempio mostrare la posizione di più persone, o sostituire il quadrante analogico con uno digitale, in modo da non avere una lista fissa di posti ma avere la possibilità di mostrare qualunque luogo in cui sia avvenuto un check-in.
Un’ultima precisazione: il team ha deciso di utilizzare foursquare, e non un’applicazione GPS che segue il soggetto in qualunque momento, per evitare che l’orologio si trasformi da oggetto utile a oggetto di stalking.
In questo modo il soggetto può scegliere o meno di mostrare la propria posizione, mantenendo quindi un livello di privacy abbastanza accettabile.

Il gruppo che ha realizzato questo prototipo è formato, come si può leggere nel video, da Marco Ghezzi (Italia), Abel Korsmit (Olanda) e Gozde Elbeyli (Turchia), con l’aiuto prezioso di Renzo Giusti e l’ispirazione e l’appoggio di Massimo Banzi (uno dei creatori di Arduino ndTryToEatMe).

Testo e :baz: pvt di TryToEatMe

bob

I'm not Jesus. I'm Bob!! [cit.] Hi, my name is Bob. I don't have much to say about myself. Except: I Love Snowboarding! [paracit.]
Aree Tematiche
Creatività Idee Tecnologie
Tag
domenica 16 gennaio 2011 - 16:13
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd