Casalinghe sotto acido #LegaNerd
di
Zed
2


Here’s some rare footage of an experimental LSD session that I came across doing research for my next book, a group biography of British writer Aldous Huxley, philosopher Gerald Heard, and Bill Wilson, the co-founder of Alcoholics Anonymous. It’s from a television program, circa 1956, about mental health issues. The researcher, Dr. Sidney Cohen, was dosing volunteers at the Veteran’s Administration Hospital in Los Angeles.

Qualche giorno fa parlammo di Hoffman, oggi ho trovato su BoingBoing questo video d’archivio che registra gli effetti di una ricerca degli anni ’50 sugli effetti dell’LSD.

Don Lattin, nel corso delle ricerche per il suo libro “The Harvard Psychedelic Club” (un’analisi dell’influsso della ricerca e della diffusione dell’LSD sull’evoluzione della società e della cultura USA nel passaggio dagli anni ’50 agli anni ’70) ha trovato questo filmato in cui il dott. Sidney Cohen (del Veteran’s Administration Hospital di Los Angeles) sperimenta gli effetti dell’LSD su una donna.

Lo scrittore Aldous Huxley, che provò la mescalina nel 1953 e ci scrisse il suo fondamentale libro “Le porte della percezione” (“The doors of perception”, da cui deriva il nome della band The Doors) fece interessare il filosofo Gerald Heard ai potenziali effetti spirituali delle droghe psichedeliche.

Heard si rivolse quindi a Bill Wilson (che negli anni ’30 aveva fondato la Alcolisti Anonimi) e con il dott. Cohen, nell’estate del 1956, svolsero gli esperimenti del video.

Wilson pensava che l’LSD avrebbe potuto aiutare gli alcolizzati ad ottenere quel “risveglio spirituale” così importante nel percorso di 12 passi verso la disintossicazione.

Gli studi di Heard e Huxley furono la base per le note ricerche sulla psichedelia portate avanti da Timothy Leary, Richard “Ram Dass” Alpert, Huston Smith e Andrew Weil, quelli appunto che fecero parte dell'Harvard Psychedelic Club descritto nel libro.

La donna nel video, completamente intrippata, se ne esce ad un certo punto con un “Everything is alive. This is reality. I wish you could see it. I wish I could talk in technicolor”.

Zed

Vic20, ZX Spectrum 48K, Commodore 64, Commodore 128, IBM PC (processore 8088, 4.77MHz). Poi sono diventato un Bot.
Aree Tematiche
Cultura Libri Storia
Tag
domenica 16 gennaio 2011 - 22:18
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd