Lo spostamento del Polo Nord magnetico dietro il 2012 #LegaNerd
di
AterNix
3

Ma cosa sta accadendo al nostro bel pianeta?

Uccelli che cadono e pesci che muoiono un pò dappertutto, perfino in Italia.

Google come sempre non si è fatto attendere, infatti su Google Maps potete osservare i luoghi delle strane morie.

Il 2012 è davvero troppo vicino?
Dobbiamo iniziare a fare le ultime preghiere sperando di redimerci dai tanti, troppi peccati commessi nella nostra vita?

C’è chi sta avanzando le prime tesi a riguardo.
Fra queste c’è di interessante che il Polo Nord magnetico della Terra si sta spostando un pò troppo velocemente.

Il fatto che il Polo Nord si sposti non è una novità, 700 mila anni fa nord e sud si trovavano addirittura invertiti. Lo spostamento è dovuto all’influenza del Sole sul campo magnetico terrestre.
Per convenzione nelle cartine lo si pone lassù, nel Mar Glaciale Artico, ma è solo una comodità geografica.
Secondo dei calcoli ben precisi nel 2003 si trovava in Canada, diretto verso la Siberia.
Il problema è che, se nel 1970 avanzava a 9 km all’anno, adesso è in continua accelerazione, passando dai 55 km l’anno registrati nel 2007 ai 64.3 calcolati quest’anno.

Il movimento così repentino del polo va letteralmente a scombussolare le abitutidini di quegli animali che si regolano proprio in base al campo terrestre, come gli uccelli.
Disorientati, i poveri volatili intraprendono nuove rotte, incappando in correnti d’aria sconosciute che possono portarli addirittura alla morte.

Ma il problema non colpisce solo gli animali, può causare fastidi anche all’uomo. Dove? Nel traffico aereo.
L’aeroporto internazionale di Tampa, in Florida, ha dovuto chiudere una pista di atterraggio. Altre aereoporti stanno valutando l’ipotesi.

Il problema risiede nell'Instrument Landing System (ILS), sistema di atterraggio strumentale, usato dai piloti per poter portare a terra gli aerei. I segnali si trovano sballati, e vanno regolati di nuovo.

L’ILS presenta tre strumenti a terra, collegati con l’apparato di bordo:

Il localizer, posto un centinaio di metri dopo la fine della pista, fornisce all’aereo il piano verticale della pista;

Il glide path, posto al lato della pista, segnala il corretto angolo di planata, che in genere è di 3°;
(foten se sbaglio correggimi :D )

I markers, posti lungo l’asse della pista, emettono un suono in cabina nel momento in cui l’aereo gli passa sopra, segnalando così al pilota la sua posizione;

A bordo il pilota ha degli indicatori per ciascuno degli strumenti sopra descritti che gli indicheranno se l’aereo è ben allineato con la pista.

I vari strumenti funzionano a frequenze ben precise, il problema risiede nel fatto che eseguono misurazioni basandosi sul magnetismo terrestre.
Quindi adesso, se per esempio un punto si trovava a 180°, gli strumenti lo segnalano a 190°.
Se un aereo vi atterra nel giardino di casa sapete di chi è la colpa.

Una strana accozzaglia di notizie, se non lo sapevate sapevatelo!

Fonte La Stampa, Wikipedia

Aree Tematiche
Aeronautica Eventi Geografia
Tag
domenica 9 gennaio 2011 - 20:32
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd