Hollywood sfrutta a morte i supereroi? #LegaNerd


Hollywood sfrutta a morte i supereroi?

Gli eroi in costume si sono rivelati una miniera d’oro per l’industria cinematografica degli Stati Uniti. Ma anche il pubblico meglio disposto può logorarsi se l’offerta diventa eccessiva. La grande stagione degli eroi in costume sta per finire?

Non ha peli sulla lingua Matthew Vaughn: il regista, impegnato nella realizzazione di X-Men: First Class, afferma che per i film di supereroi i giorni sono contati, perché il genere è stato sfruttato eccessivamente da Hollywood.

Vaughn, che è stato anche produttore e regista di Kick-Ass, una parodia sul genere che vedremo in Italia l’anno prossimo, afferma di aver colto al volo l’opportunità di girare X-Men: First Class perché si aspetta che il filone dei supereroi stia per affievolirsi e spegnersi.

E’ come una miniera sfruttata fino all’ultimo, e in alcuni casi non si è fatta nemmeno attenzione alla qualità come si sarebbe dovuto” dice Vaughn, “la gente inevitabilmente finirà per annoiarsi. Ho sempre voluto dirigere un film di supereroi con un grosso budget e penso che abbiamo passato il Rubicone, si potrà farli solo altre due volte o tre. Poi per un certo tempo questo genere sarà morto, perché la gente è stata troppo tempestata.

Per Vaughn la stanchezza del pubblico si fa già sentire. Il materiale d’origine non può sopportare in eterno il trattamento di Hollywood, e gli inevitabili fallimenti segneranno la fine di questa corsa all’oro. “E’ come una stanza affollata” dice Vaughn, “troppo affollata.

Il regista, noto per esprimere assai liberamente le proprie opinioni, ha anche fortemente criticato (nonostante il successo al botteghino) il collega Brett Ratner per la sua realizzazione di X-Men: The Last Stand. Con totale mancanza di falsa modestia, ha affermato che avrebbe realizzato il film meglio di lui.

In definitiva, Vaughn è un valido profeta di sventure o solo uno che le spara grosse? Dal momento che nel 2011 arriverà sugli schermi una gran quantità di film sui supereroi, i dati del botteghino ci daranno la risposta nel giro di qualche mese.

Da una parte mi verrebbe da dargli ragione, dall’altra arrivano “a pennello” le parole di Akiyama in risposta al thread aperto nei forums che mi permetto di riportare “paro-paro”:

Non credo che sia così: i fan dei fumetti sono in crescendo, quindi ci sarà sempre una grossa porzione di pubblico che se li andrà a vedere, anche se li criticherà dopo. Per dire, io ho visto Dragonball pur sapendo che sarebbe stato un pacco colossale.

Citando l’uomo-fumetto dei Simpson:

“Questo è stato il peggior film di Guerre Spaziali mai visto, lo guarderò solo altre 3 volte…oggi.”

Fonte Fantasy Magazine
Via :bazinga: di Røland

JamesElio | Nè a.k.a. JamesElio

..la vita spesso è una discarica di sogni, che sembra un film dove tutto è deciso, sotto ad un cielo d'un grigio infinito..
Aree Tematiche
Attualità Cinema Fumetti
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd