Wikileaks: Il governo USA scrive ad Assange #LegaNerd

In merito alle scottanti rivelazioni che il sito Wikileaks si appresta a divulgare al mondo, il governo USA scrive un “appello” al fondatore Assange, prospettando la messa in pericolo di molte vite.

Infatti, secondo Harold Koh (consigliere giuridico del dipartimento di stato), la pubblicazione dei circa 250.000 documenti:

minaccia le vite di attivisti per i diritti umani, giornalisti e soldati e minaccia operazioni internazionali in corso per contrastare la proliferazione nucleare e il terrorismo

La lettera è una risposta ad un’altra missiva di Assange rivolta al governo in cui chiedeva chi sarebbe stato danneggiato.

C’è anche chi afferma (come il quotidiano Der Spiegel) che alla fine queste rivelazioni non saranno poi così scottanti, in fondo sono state ricavate tutte da database statali a cui hanno accesso almeno 2.5 milioni di addetti e nessuno di questi documenti è targato come top secret. Difficile credere che possano essere così importanti. D’altro canto le reazioni fin’ora dimostrate dal governo fanno pensare il contrario.

La risposta l’avremo stasera alle 22.30, quando tutto sarà finalmente pubblico e, a mio parere, se non cadono almeno due o tre governi, questa volta Wikileaks fa la fine del 3d.

Fonti: qui e quae

Nel frattempo:

Aree Tematiche
Attualità Stati Uniti
Tag
domenica 28 novembre 2010 - 13:47
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd