Scuoiati vivi contro le pellicce. #LegaNerd



Oggi a Roma e nel mondo la protesta simbolica degli animalisti.

A Roma oggi è andato in scena uno spettacolo cruento. Sangue sì, ma nessun ferito, solo la protesta degli animalisti contro l’uso di pellicce. Gli animalisti sono infatti scesi in piazza in tutto il mondo per la giornata mondiale contro le pellicce: a Roma, a Piazza del Popolo, hanno denunciato torture e uccisioni di milioni di animali da pelliccia. I manifestanti si sono scuoiati vivi (simbolicamente, si intende).

”Prima di morire”, ha detto Walter Caporale, presidente degli Animalisti, “gli animali da pelliccia patiscono trattamenti crudeli e solo per una pelliccia vengono uccisi 200-400 scoiattoli”. Gli animalisti lanciano anche una petizione per chiedere al Governo di intervenire contro l’importazione e la vendita in Italia di pellicce di cani e gatti. Anche la LAV ha aderito alla giornata mondiale contor le pellicce e ha ricordato che “nel 2009 il consumo di pellicceria ha rappresentato solo il 2,6% del consumo totale di abbigliamento in Italia (il livello più basso degli ultimi 5 anni)”. E che oggi in Italia “le donne che dichiarano di indossare una pelliccia sono diminuite dagli 8 milioni del 2002 a 2,6 milioni”.

La buona notizia è che non gli animali da pelliccia, ma le pellicce stesse sono in via di estinzione in quanto sembrerebbero decisamente fuori moda. Lo assicura la LAV, dicendo che nel 2009 il consumo di pellicce era solo il 2,6% del consumo totale di abbigliamento in Italia, il livello più basso degli ultimi 5 anni.

Trovato qui.

Aree Tematiche
Attualità Eventi
Tag
domenica 28 novembre 2010 - 15:42
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd