Kinect DIY a 40 euro #LegaNerd

A una decina di giorni dal lancio Kinect, il controller per Xbox 360, è già stato fatto a pezzi dai ragazzi di Ifixit e analizzato da UBM TechInsights.

Questi ultimi hanno scoperto che il punto di forza di Kinect è il chip – deputato a processare l’audio, il video e le immagini – progettato dall’azienda israeliana PrimeSense.

L’analisi ha permesso di fare anche due conti in tasca a Microsoft. Nel complesso i componenti hanno un costo che supera di poco i 40 euro, ben al di sotto dei 149,99 euro chiesti per l’acquisto del prodotto finito.

Ovviamente, però, nel prezzo finale vanno inseriti i costi di ricerca e sviluppo, marketing, imballaggio e distribuzione, oltre al margine di guadagno di Microsoft.

149,99 – 40,00 = 109,99 (facciamo 110 per fare cifra tonda)

110 : 40 = x : 100 x = 275%

Ovvero per 1 euro di hardware si pagano 2,75 euro di costi aggiuntivi (R&D, imballaggio, pubblicità e margine).

Ipotizzando un ricarico per unità del 30% (margine abbastanza comune in ambito commerciale) possiamo provare a scorporarlo:

149,99 : (100+30) = y : 100 y = 115,37 (arrotondato al secondo decimale)

115,37 – 40 = 75,37

75,37 : 40 = z : 100 z = 188,425%

Ovvero per 1 di harware si pagano 1,88 euro di costi aggiuntivi.

Per una versione aggiornata dell'Eye Toy mi sembra tantino…

Via Zeus News

Alessio Marinelli a.k.a. Defkon1

Software developer, appassionato di tutto ciò che è possibile smontare e rimontare in modo differente, ma anche di cinema, fumetti e cucina.
Aree Tematiche
Acquisti Videogames Windows
Tag
martedì 16 novembre 2010 - 10:00
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd