Didgeridoo elettronico #LegaNerd


Può sembrare un bazooka tecnologicamente avanzato, ma è uno dei migliori mod di strumenti musicali visti di recente. Kyle Evans, un’artista musicale nel campo della musica Noise, ha creato questo strumento elettronico per combinare il suono organico di un didgeridoo con gli effetti digitali dei software di signal processing.

Sul didgeridoo sono montati dei moduli di controllo per manipolare in real time gli effetti del sistema di processing, e di conseguenza il suono dello strumento. I dati corrispondenti alla manipolazione sonora sono inviati da un modulo bluetooth montato sullo strumento ad un ambiente software appositamente creato per lo scopo.

Una nerdata musicale per uno degli strumenti più particolari sulla piazza mondiale che trae le sue radici in Australia. Particolare anche nella sua “nascita”:

Il didgeridoo tradizionale è ricavato da un ramo di eucalipto (pianta assai diffusa nel Nord dell’Australia), scelto tra quelli il cui interno è stato scavato dalle termiti. Scortecciato, ripulito e accuratamente rifinito, lo strumento viene poi decorato e colorato con pitture tradizionali che richiamano la mitologia aborigena. Gli aborigeni lo utilizzano non solo come strumento a fiato, nel quale soffiano e al tempo stesso pronunciano parole, suoni, rumori, ma anche come strumento di percussione, se colpito con i clap stick (bastoncini in legno usati come percussioni) o con un boomerang. Viene suonato con la tecnica della respirazione circolare.

Il costruttore Kyle Evans al Guthman Musical Instrument Competition lo scorso febbraio:


Una performance del didgeridoo (quello tradizionale) a cura degli Aphex Twin:

…e poi ha anche il bluetooth!!! :-D

Fonte NerdNews e Wikipedia

JamesElio | Nè a.k.a. JamesElio

..la vita spesso è una discarica di sogni, che sembra un film dove tutto è deciso, sotto ad un cielo d'un grigio infinito..
Aree Tematiche
Idee Musica
Tag
mercoledì 3 novembre 2010 - 13:34
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd