[Spoiler] Assassin's Creed Brotherhood #LegaNerd
4

Come ormai saprete (non linko neanche più gli altri articoli che ho scritto a riguardo) non posso scrivere di mio pugno la storia riguardante il singleplayer dell’ultimo capitolo di Assassin’s, in quanto ho firmato una liberatoria con penale, ma nessuno mi vieta di riportare robe scritte su altri siti.
Ne ho trovato uno dove spoilerizzano un po’, ma senza esagerare.
Giusto per farvi scendere un pochino di bavetta dalla bocca ecco a voi ciò che ha scritto un altro partecipante al fan day organizzato dalla Ubisoft:

Prima di tutto alcune features:

# il già citato e giustificato multiplayer (che permetterà inoltre di visitare città come Siena, Firenze e San Gimignano, che non troveremo nel single player)
# la possibilità di utilizzare nuovi macchinari inventati da Leonardo, tra cui una specie di carroarmato
# l’importanza del cavallo che adesso sarà cavalcabile anche all’interno delle città per sposarsi più velocemente, o addirittura combattere mentre si è sul dorso dell’animale e inoltre poter effettuare dei potenziamenti e addirittura equipaggiarlo per renderlo più resistente.
# il reclutamento degli assassini e la loro gestione, che permette di mandarli in missione, equipaggiarli e far aumentare il loro livello.
# la presenza di Virtual Mission, simie a quelle viste in Metal Gear Solid, con prove a tempo e classifiche online
# armi nuove, tra cui la tanto desiderata balestra
# i “contro contrattacchi”, ovvero la possibilità di rispondere ad un contrattacco nemico

Ed ora un po’ di storia del gioco, ATTENZIONE chi non volesse ricevere spoiler sulla trama di Assassin’s Creed Brotherhood è invitato a non proseguire oltre.

Con queste anticipazioni, inizia finalmente Assassin’s Creed Brotherhood: il filmato d’apertura vede quello che pare essere lo scontro finale tra Cesare Borgia ed Ezio Auditore. Dopo una serie di quick time events (altra novità del gioco) il gioco torna indietro col tempo fino all’epilogo di Assassin’s Creed 2. Ezio aveva lasciato andare Rodrigo Borgia e scoperto la vera storia dell’uomo attraverso le parole della dea Minerva.
Al termine del discorso, Ezio si dirige fuori dalla cripta e assieme allo Zio Mario iniziano la fuga da Roma, correndo sui tetti e combattimendo senza sosta: l’ideale per iniziare questa nuova avventura.

Termina la schermaglia, la scena si trasferisce direttamente alla fine della fuga dei due assassini: Ezio e Mario finalmente riescono a tornare a Monteriggioni ed il buon Auditore si concede un po’ di tempo per girare la città e aiutare i suoi concittadini: attraverso una serie di piccole quest come ad esempio aiutare una donna a portare della casse pesanti di fiori, recuperare il cavallo di Zio Mario che è scappato e dare una mano alla manutenzione dei cannoni atti a difendere le mura di Monteriggioni.

Finito anche questo frangente che potremmo definire spensierato, Ezio torna finalmente a Villa Auditore e racconta ai suoi più fidati membri della confraternita ciò che ha visto all’interno della cripta segreta di Roma.

Dopo un’accesa discussione con Machiavelli, arrabbiato per la decisione di aver lasciato Rodrigo Borgia in vita, Ezio ritorna nelle sue stanze per rilassarsi con un bagno caldo, seguito successivamente dalle grazie di Caterina Sforza, con la quale riesce a passare una notte piuttosto focosa.

La scesa originariamente prevedeva i due completamente nudi, ma a causa della censura giapponese gli sviluppatori hanno deciso di applicare un po’ di pudore nell’atto sessuale così da poter offrire un prodotto uguale per tutti.

Al loro risveglio, Monteriggioni è sotto attacco da parte dell’esercito di Borgia e qui parte la demo già vista precedentemente all’E3 e che terminava con l’apparente morte di Zio Mario ed Ezio che crollava inerme dopo essere stato colpito da un proiettile.

Il gioco riprende con Ezio salvato da Claudia, sua sorella, e i suoi fidati uomini intendi a fuggire da Monteriggioni attraverso un passaggio segreto nascosto sotto la villa Auditore, fuga che viene interrotto subito a causa della disconnessione dall’animus. Desmond si risveglia dunque a Monteriggioni, del presente, assieme ai suoi nuovi compagni assassini.

A questo punto ci toccherà controllare Desmond che, a differenza dei precedenti capitoli, avrà molto più spazio e sarà, di conseguenza, giocabile per molto più tempo.

Si comincia, infatti, con la ricerca del passaggio segreto situato sotto villa Auditore, il medesimo visto poco prima della disconnessione dell’animus, dove Desmond dovrà utilizzare tutte le tecniche apprese dai suoi antenati per scalare muri, saltare da enormi distanze, tirare leve, risolvere enigmi e tante altre varie azioni che ricordano non poco il caro Prince of Persia, prodotto ugualmente da Ubisoft.

La dimostrazione del single player, purtroppo, termina qui, ma non prima di svelare un’ ultima importante caratteristica del gioco: esattamente come il primo Assassin’s Creed, le sequenze di DNA completate all’interno dell’Animus saranno rigiocabili, ma con una differenza. Le sequenze infatti presentano una percentuale di completamente e ogni volta che si rigiocano presentano nuovi elementi e nuovi missioni da svolgere per poterle completare al 100%. Una volta terminate con percentuale massima, si potrà accedere a dei ricordi extra di Ezio che andranno ad ampliare la sua storia e il suo passato, come ad esempio i suoi trascorsi a Firenze e il futuro di Cristina Vespucci, la donna di cui Ezio è perdutamente innamorato e che non ha mai dimenticato, nonostante le sue notti di passione con altre donne.

Potete leggere tutto l’articolo qui:
http://www.gamesource.it/Articolo/361/Assassins-Creed-Brotherhood-Fan-Day-1.html


Direi che per ora può bastare. :)

Aree Tematiche
Eventi Real Life Videogames
Tag
domenica 31 ottobre 2010 - 22:17
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd