Si apre il Festival della Scienza #LegaNerd
di
Zed
3


Ampliate i vostri orizzonti, c’è sempre così tanto da imparare
Martin Scorsese

Si apre domani 29 ottobre a Genova il Festival della Scienza, appuntamento fondamentale per Nerd appassionati di ogni tipo di argomento scientifico.

La parola chiave del Festival della Scienza 2010 è Orizzonti, la linea verso la quale ci avviciniamo indefinitamente, che attrae il nostro sguardo e che ogni volta si allontana prima di essere afferrata. Per la scienza è metafora ideale della spinta verso il nuovo, verso l’ignoto, verso l’inedito. E´ segno della curiosità che in ogni appuntamento del nostro Festival vogliamo scoprire in noi stessi e condividere con tutti i partecipanti.
L’orizzonte sembra anche voler separare il cielo, là in lontananza, dalla terra e dal mare. Può rappresentare un piano fisico e un atteggiamento mentale, un modo di pensare, un raggio d’azione, una prospettiva, una direzione di indagine. È un campo che delimita le possibilità e al contempo ci stimola a superarle. Proprio come hanno sempre cercato di fare le menti insaziabili degli scienziati.
L’orizzonte è figura dell’immaginario che travalica le culture, è colonna d’Ercole, siepe che prelude all’infinito. Ma è anche metafora pertinente di scoperte scientifiche e tecnologiche appassionanti: è il limite estremo di ciò che possiamo osservare nell’universo con gli strumenti terrestri; è l’“orizzonte degli eventi” oltre il quale materia ed energia non possono più sfuggire al buco nero; negli aeroplani è l’indicatore di assetto che orienta il volo in assenza di visibilità.
La parola chiave sarà esplorata anche quest’anno attraverso differenti percorsi interni al programma. Così le conferenze e i dialoghi con i protagonisti della ricerca mondiale, le mostre, gli spettacoli, i laboratori e le esperienze interattive toccheranno gli orizzonti della mente, gli orizzonti della vita, gli orizzonti della materia, gli orizzonti del cosmo, gli orizzonti delle nuove tecnologie e delle forme di comunicazione. E come sempre saranno i visitatori a realizzare davvero il Festival e ad ampliarne… gli orizzonti.

Il programma è ricchissimo di mostre, laboratori, conferenze, lectio magistralis etc: scaricate il programma completo.
A titolo di esempio, il programma della giornata inaugurale:
Quest’anno la giornata inaugurale del Festival schiera una selezione di eventi decisamente straordinari.
A partire dalla lectio magistralis del grande Nassim Nicholas Taleb, per proseguire con un incontro con il premio Nobel Riccardo Giacconi e l’apertura della mostra CNR dedicata al Laser. E per festeggiare l’apertura del Festival, grande serata al Teatro Carlo Felice con Icaro ai confini del tempo, opera multimediale scritta da Brian Greene, con musiche originali di Philip Glass.

Lectio Magistralis di Nassim Nicholas Taleb
29 ottobre, ore 15:30 – Palazzo Ducale
Conferenza inaugurale a ingresso libero
L’evento fa parte di TelecomIncontra

Lectio Magistralis di Riccardo Giacconi
29 ottobre, ore 18:00 – Palazzo Ducale

Icaro ai confini del tempo
29 ottobre, ore 21 – Teatro Carlo Felice
Orchestra Filarmonica ‘900 del Teatro Regio di Torino, diretta da Ezio Bosso
Voce recitante Sonia Bergamasco

Cinquant’anni di luce – un evento speciale dedicato al laser
A cinquant’anni dall’accensione della prima luce laser, il Festival della Scienza ospita la mostra a cura del CNR dal titolo Laser: luce oltre l’orizzonte. Attraverso exhibit interattivi ed esperimenti, la mostra ci condurrà alla scoperta delle proprietà della luce e delle particolari caratteristiche del laser. Un ciclo di incontri correlati alla mostra ci accompagnerà infine fra le straordinarie proprietà di questo sottilissimo fascio di luce:
– Simmetrie e asimmetrie nel mondo fisico
– L’impatto della nanotecnologia sulla fotonica
– Illuminazione e colore
– Cinquant’anni di idee luminose


Data la varietà degli eventi e dei luoghi in cui si svolgeranno, è complicato darsi appuntamenti e organizzare nerd-meeting, ho creato un thread nei forum così chi va a vedere qualche evento lo può segnalare e poi ci si mette d’accordo via PM ok?

Zed

Vic20, ZX Spectrum 48K, Commodore 64, Commodore 128, IBM PC (processore 8088, 4.77MHz). Poi sono diventato un Bot.
Aree Tematiche
Eventi Scienze
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd