Haiku, BeOS Rinasce #LegaNerd
2

Qualcuno di voi si ricorda sicuramente di BeOS.

BeOS/Zeta è un sistema operativo per personal computer prodotto da Be Incorporated negli anni novanta con l’obiettivo di fornire un sistema particolarmente adatto allo sviluppo ed esecuzione di applicativi multimediali.

BeOS fu uno dei sistemi operativi che agli inizi degli anni 90 girava sui computer Apple. Infatti all’inizio la stessa Apple pensò di usare questo OS come sostituto a Mac OS, ma alla fine cambiò idea e acquisì NeXTSTEP che gettò le basi per il nuovo Mac OS X.

L’azienda e lo stesso OS quindi vennero a poco a poco dimenticati e messi da parte.
Nel 2001 venne acquisita da Palm, alla quale però interessavano solo le tecnologie che portava dietro e non il sistema operativo.

Lo sviluppo però continuò con Zeta OS grazie a yellowTAB, ma anche questa volta a causa di rivendicazioni contrattuali il progetto si fermò.

BeOS però non muore. Infatti la comunità creò OpenBeOS rilasciato come progetto open-source.
Ma Palm rivendicò il trademark, e il progetto cambiò nome in Haiku.

Dalla prima release di Haiku fino ad ora è cresciuto molto il progetto. Compatibile con Bsd e Linux, si arricchisce anche di applicazioni come VLC, WebKit, Opera, Firefox ecc.

Attualmente è ancora in alpha 2, ma molte persone sperano e confidano nel progetto (incluso me).

Il sistema è molto snello, infatti permette un boot velocissimo e rende il tutto molto rapido. I requisiti di sistema sono 700mb di spazio minimo, Pentium II 400 MHz e 128mb di ram (anche se ne usa di meno) e per il momento funziona solo su processori x86.

Il sistema essendo in alpha 2 non è ancora consigliato per il normale utilizzo, quindi è consigliabile testarlo/usarlo su macchina virtuale.

Maggiori info sul sito ufficiale e in quello italiano.
Wikipedia inoltre offre altre info sia su BeOS che su Haiku.

Scusate per il video lento, tra Virtualbox e la registrazione, il processore e la ram del mio netbook erano al limite.

A breve vedrò di farvi conoscere anche il successore di AmigaOS, è difficile trovare un emulatore buono per ppc.

steveacab

Sin da piccolo mi piaceva vedere com'era fatto ogni singolo giocattolo che mi regalavano, facendoli a pezzi ed assemblandoli tra di loro. Cresciuto col NES e Super Mario Bros all' età di 4-5 anni mi divertivo a finirlo per 5-6 volte di seguito cercando di accumulare sempre più vite. Infanzia cresciuta nella sala giochi del paese tra Toki, Vendetta, KOF, Street Fighter e qualsivoglia tipo di cabinato da sala giochi (escluso calcio) sperperando un tesoro in gettoni. Continuo la mia saga con la Play Station1, poi la PS2 dove ho scoperto il Tekken 5, quindi appassionato sempre di più ho iniziato a fare i primi tornei. Scopro più o meno nello stesso tempo Ogame, nel quale ci passo ogni secondo libero e non della mia giornata a giocare giorno e notte. Inizio ad andare con i roller, trasferitomi a Milano per lavoro, diventando sempre più bravo nelle discipline freestyle e aggressive, passando per skate park e strade cittadine, disputando qualche gara e manifestazioni varie. Al culmine però dopo un paio di anni, un incidente mi stronca la carriera a causa della rottura di una caviglia. Il mondo davanti a me cambiò e cercai qualcosa di alternativo che mi appassioni. Scopro Linux, un mondo all' inizio fantascientifico e frustrante a causa del passaggio da Windows. Inizio ad appassionarmi sempre più, cercando di rendermi utile inizio a fare il beta tester. La curiosità è tanta così inizio a provare le varie distro Linux per poi passare a provare anche altri sistemi Unix quali Solaris e Bsd. Mi diletto a provare software in alpha/beta e a creare qualche tema per Gnome DE. Ho sempre sognato di imparare a programmare in un qualsiasi linguaggio, ma per il momento mi limito solo a piccole modifiche. Appassionato di fantascienza, giochi, manga, corse (sia in tv che dal vivo :D) . Attualmente mi divido tra il mio lavoro in una tv privata, Linux e LegaNerd.
Aree Tematiche
Linux Mac / OS X Opensource
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd