Sarkozy? Uno “stronzo”! Parola di Google (Bombing) #LegaNerd
2


Sarkozy? Uno “stronzo”. Ennesima attacco di Google Bombing, dopo quelli precedenti all’ex Presidente statunitense George Bush. E a far sorridere, stavolta, il mondo degli internauti e, crediamo, a crepapelle, gli ignoti hacker autori del gesto, è il Presidente francese Sarkozy. Accedendo alla pagina del motore di ricerca Google e digitando il termine “trou du cul” (traducibile, letteralmente, in italiano con la parola “stronzo”) sulla barra di ricerca (e, per chi naviga dall’Italia, filtrando i risultati in lingua francese) si presenta, agli occhi dei navigatori dell’intero globo, al primo posto, il link al profilo facebook del Presidente francese Sarkozy.

L’imbarazzo generale è calato, d’un tratto, sui vertici del Governo francese ma è l’ironia a farla da padrone, fra le strade di Parigi. I francesi, divertiti, ringraziano. Meno soddisfatto, immaginiamo, il Presidente francese Sarkozy e così, per evitare polemiche, forse pretestuose, i primi ad intervenire sul caso sono proprio i dirigenti di Google, con una nota stampa, chiara e lapidaria, che non si presta a interpretazioni fuorvianti: <> si affrettano a confermare i dirigenti di Google sul caso Sarkozy “stronzo”.

Ma cos’è il “Google Bombing”? “Il google bombing (ovvero «bombardare ») è la tecnica usata per sfruttare una caratteristica dell’algoritmo PageRank usato dal motore di ricerca Google in base alla quale viene attribuita importanza ad una pagina in rapporto a quanti link verso essa si trovano all’interno di altri siti web; in sostanza, più persone parlano di una data pagina attraverso l’inserimento di un suo link entro altri siti, più importante diventa la pagina stessa” (Fonte: Wikipedia). Il primo caso accertato di Google Bombing” risale al lontano 1999 e fu indirizzato, dagli hacker, alla ricchissima e potente Microsoft, “più diabolico del diavolo” (bastava digitare “more evil than satan himself” per ottenere, come primo risultato, il sito ufficiale dell’azienda americana).

Tanti i casi storici che hanno suscitato, al di là dell’ilarità degli internauti, le “violente” polemiche dei destinatari di tali gesti di “terrorismo digitale”. Anni fa, in Italia, cercando il termine “incapace” su Google, il primo risultato era la pagina ufficiale dell’allora Ministro Giuliano Urbani. Indimenticabile, poi, il caso di Berlusconi prima e Prodi poi: dal 2004 al 2006, due termini diversi, “miserabile fallimento” e “buffone”, riportavano alle pagine ufficiali e alle biografie dei due Presidenti del Consiglio.

Questa volta è toccato a Sarkozy. Nel bene e nel male, visto le recenti difficoltà, gli scandali e le politiche (giudicate razziste) del Governo Sarkozy, i francesi potranno prendersi la propria rivincita: Sarkozy trou du cul ! (Sarkozy stronzo !).


Fonte: giornaleitaliano.info

Aree Tematiche
Internet
Tag
lunedì 6 settembre 2010 - 19:58
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd