Hawking: "la creazione, non un atto di Dio" #LegaNerd

La creazione dell’universo si può spiegare anche senza l’intervento di Dio, poiché le ultime scoperte scientifiche hanno dimostrato che esistono alternative all’idea che esso sia nato dalla mano divina. Lo sostiene Stephen Hawking nel suo ultimo libro «The Grand Design» (Il progetto grandioso), di cui il Times pubblica alcuni brani.

Il Big Bang fu “una conseguenza inevitabile delle leggi della fisica”. Scrive Hawking: “Poiché esiste una legge come la gravità, l’universo può essersi e si è creato da solo, dal niente. La creazione spontanea è la ragione per cui c’è qualcosa invece del nulla, il motivo per cui esiste l’universo, per cui esistiamo noi”.

Articolo completo su Repubblica.it

Aree Tematiche
Real Life Scienze
Tag
venerdì 3 settembre 2010 - 12:24
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd