[P&T Sounds] Fantômas #LegaNerd
3


I Fantômas sono un gruppo avantgarde metal formato da Mike Patton, già famoso per essere stato il leader dei Faith No More e dei Mr. Bungle. Patton assoldò per il gruppo il suo amico e chitarrista Buzz Osborne (Melvins), il bassista Trevor Dunn (Mr. Bungle) ed il batterista Igor Cavalera (Sepultura). Cavalera declinò l’invito ma raccomandò a Patton il batterista che lui riteneva ideale per la band: Dave Lombardo (Slayer). Lombardo accettò andando così a completare il super-gruppo. Patton chiamò la band Fantômas, nome di un popolare serie di romanzi criminali francesi, risalenti al primo dopo-guerra.

Qualche anno fa, il mio infinito amore per i Melvins mi spinse verso lande musicalmente ostiche. Mi appassionai di tutti i side project di Buzz Osbourne e scoprii così i Fantômas. All’inizio mi risultarono abbastanza indigesti, ma schiarendomi le idee e riascoltando per benino, scoprii la grandezza di una delle più grandi super-band della storia del rock. Sebbene ancorati al metal, la musica dei Fantômas tocca un’incredibile gamma di generi ed è famosa per l’uso di humor demenziale; una parte della critica ha definito il loro stile come dada-metal. Patton raramente canta testi convenzionali, preferendo un bizzarro uso della voce che si avvicina molto ad uno strumento. In effetti, guardando un po’ indietro, nessuno nel mondo del rock ha dimostrato mai tanta istrionicità vocale quanto Mike Patton che è in grado di saltare senza problemi da cantate melodiche a urla devastanti in stile death metal. A rendere ancora più interessanti i Fantômas sono i concept che si nascondono dietro i loro dischi: sostanzialmente si basano su strane idee, fumetti, libri, citazioni che rendono ancora più estranianti i lavori.

I lavori discografici dei Fantômas sono solo 4:
Fantômas o Amenaza al Mundo (1999) basato sull’omonimo fumetto ideato durante i primi del ‘900, con ogni canzone chiamata in base al numero della pagina (Page 1, Page 2 ecc.).
The Director’s Cut (2001) si basa su una serie di sorprendenti reinterpretazioni di colonne sonore cinematografiche e televise (Twin Peaks, Rosemary’s Baby, Il Padrino, Henry Pioggia di Sangue per citarne alcune), che faranno contenti anche i più cinefili appassionati di musica sperimentale.
Delìrium Còrdia (2004) è un disco composto da un solo lunghissimo brano sul concetto di chirurgia senza anestesia: un tributo anche al lavoro dei Melvins di Buzz Osbourne Colossus of Destiny, molto simile come sviluppo e sonorità.
Suspended Animation (2005) registrato nella stessa session di Delìrium Còrdia è un album di stralunata musica da cartone animato, con ogni canzone chiamata in base al numero del giorno del mese di aprile 2005.

Da parte mia consiglio di ascoltarli tutti, data la presenza di ottimi brani in ogni disco. Il mio preferito è però Amenaza al Mundo, anche se abbastanza primordiale e spasmodico. Per avvicinarsi sicuramente si deve partire dal più digeribile The Director’s Cut.

Aree Tematiche
Musica
Tag
giovedì 19 agosto 2010 - 0:17
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd