Xöömej - Canto Gutturale #LegaNerd
di
Dicembe
2

Stavo recuperando le puntate perse di TBBT, quando mi sono imbattuto in una performance molto particolare da parte di Sheldon Cooper, con curiosità nerdica mi sono documentato su questa pratica canora davvero particolare.

Tutto nasce a Tuva:

Tuva è una delle 21 repubbliche federali della Federazione Russa, in Siberia centro meridionale lungo il confine con la Mongolia. Tuva è stata una repubblica indipendente dal 1921 fino all’annessione russa del 1944.
Ha circa 300.000 abitanti, dei quali circa due terzi appartengono all’etnia tuvana.
La capitale è la città di Kyzyl (ab. 100.000).
Vi si parla il tuvano, lingua di ceppo turco, il russo è usato correntemente.
Le religioni diffuse sono il Buddismo lamaista e lo sciamanesimo, in alcune zone impervie si trovano comunità di Vecchi Credenti, ortodossi scismatici.
L’80% della superficie è coperto da alte montagne che arrivano ai 4000 m. È attraversata da est a ovest dal fiume Enisej, che sfocia nell’oceano Artico dopo oltre 3.300 km; vi sono numerosi (circa 400) laghi. Il paesaggio è caratterizzato da vastissime foreste di conifere e betulle.
Tuva è famosa per il caratteristico canto gutturale xöömej (diffuso solo a Tuva, in Mongolia e in Tibet).

Xöömej (in lingua tuvana: Хөөмей, pronunciato [‘həə-mei]), è un tipo di canto utilizzato nella musica popolare di Tuva, una delle repubbliche federali della Federazione Russa (nella Siberia centro meridionale) e in Mongolia.
Il termine viene impiegato per indicare:
uno degli stili di canto folkloristico di Tuva, che somiglia ad una voce monotona accompagnata da un Theremin; e
tutti gli stili di canto di Tuva, da quello che riecheggia un rombo di un terremoto, ai toni medi, fino agli acuti di vari tipi.
In ogni caso, tutti gli stili relativi ai canti e vocalismi di Tuva richiedono per essere effettuati che la cavità orale sia disposta in modo da permettere lo sviluppo di armoniche, realizzando così un effetto polifonico.
Le musiche sono spesso ispirate ai suoni delle steppe e le canzoni sono a volte incentrate sui cavalli, rendendo così la musica tuvana simile come argomenti a quella del western e dei cowboy. Tuttavia la tecnica xöömej, unita alla lingua orientale, produce un genere musicale inconsueto per l’orecchio occidentale.
Gli stili della musica tuvana sono influenzati dalla musica di diverse culture. Nell’antichità, i monaci tibetani adattarono le loro salmodie alle subarmoniche del kargyraa, invece, in tempi più recenti alcuni musicisti americani della new age hanno fatto uso dei suoni fino ad allora sconosciuti dello Xöömej e del sygyt, tipo di voce assai acuta, sebbene non in falsetto.
Non è chiaro il numero preciso degli stili utilizzati a Tuva per tale tipo di canti con vocalismi. I tre stili fondamentali sono lo xöömej, il kargyraa e il sygyt. Esistono altri stili noti, ma molti ritengono che si tratti di variazioni di tali stili principali.
Tra gli interpreti del canto tuvano più noti in Europa occidentale vi è la cantante Sainkho Namtchylak, che riprende gli stilemi del canto popolare della propria terra nella sua produzione tra il jazz d’avanguardia ed il pop-rock.

Aree Tematiche
Cultura Geografia Musica
Tag
lunedì 26 luglio 2010 - 11:11
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd