L'onda nera cinese #LegaNerd

Le autorità cinesi hanno riaperto il porto di Dalian, inquinato dalla fuoriuscita di alcune tonnellate di petrolio da due oledotti, e ora stanno cercando di contenere l'”onda nera” prima che raggiunga le acque internazionali. Lo afferma l’agenzia Nuova Cina.

La stampa di Hong Kong sostiene che ieri si è avuta la prima vittima della lotta contro l’onda nera, un giovane pompiere affogato mentre cercava di rimettere in funzione una pompa sottomarina che era stata danneggiata.

L’incidente si è verificato venerdì scorso, quando due esplosioni (le cui cause non sono ancora state individuate) hanno squarciato gli oleodotti.

Pensavate che solo la BP stia distruggendo i mari? Beh vi sbagliate, anche la Cina ha organizzato il suo bel disastro privato…

Nello spoiler altre immagini, che trovate anche nell'articolo originale.

Alessio Marinelli a.k.a. Defkon1

Software developer, appassionato di tutto ciò che è possibile smontare e rimontare in modo differente, ma anche di cinema, fumetti e cucina.
Aree Tematiche
Attualità Natura
Tag
mercoledì 21 luglio 2010 - 15:18
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd