Il futuro dei Captcha #LegaNerd
di
Agar


Addio, lettere distorte ma statiche: ora il testo diventa un video e mette fine alla minaccia degli spambot come Zed.

I Captcha – quei sistemi che si basano sull’identificazione di lettere scritte in maniera distorta per distinguere, durante le registrazioni, gli esseri umani dagli spambot – non sono perfetti: sistemi di riconoscimento dei caratteri (Ocr) sempre più sofisticati permettono di superarli e, qualora ciò non fosse sufficiente, c’è sempre la manovalanza.

Non sono certo una novità quelle organizzazioni che pagano persone disoccupate proprio per identificare i captcha laddove le macchine ancora falliscono; pare che ultimamente buona parte della manodopera provenga dall’India, e riceva qualcosa come 4 dollari al giorno.

A tutto ciò si oppone NuCaptcha, un sistema che invece di basarsi su immagini statiche si affida a dei video (visibili anche su piattaforme che non supportano Flash), in cui il testo non solo è distorto, ma si muove.

Certamente ciò non metterà in difficoltà gli esseri umani pagati una miseria per superare le protezioni, ma dovrebbe bloccare i sistemi automatici.

Secondo NuCaptcha questo sistema è inoltre più semplice di quello tradizionale, che in alcuni casi mette in difficoltà persino le persone: pare che i captcha siano responsabili di circa un quarto delle rinunce a registrarsi presso i vari servizi.

Inoltre un sistema di “intelligenza comportamentale” dovrebbe rendere ancora più difficile la vita agli Ocr che tentassero l’impresa di abbattere NuCaptcha che, per chi ha problemi alla vista, propone anche una soluzione basata sull’audio.

Per vedere un esempio di come funzioni questa tecnologia, è sufficiente visitare il sito ufficiale.

Fonte: http://tinyurl.com/37vk5rv

Dario Campi a.k.a. agar

Autore per sbaglio. Nerd per passione
Aree Tematiche
Internet
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd