I materiali auto-assemblanti #LegaNerd

Federico Capasso, italianissimo (emigratissimo) pionere della miniaturizzazione, spalanca nuove porte alla nanotecnologia, grazie a un suo studio pubblicato su Science dove descrive i primi materiali auto-assemblanti.

Questi materiali, grandi qualche nanometro, si combinano autonomamente tra loro e assumono proprietà e funzioni diverse a seconda della struttura che compongono.

L’uomo finalmente alla scoperta di nuovi (nano)mondi.

Via Ansa

Credits: l’immagine in testa c’entra poco-niente con questo articolo. L’unica attinenza è che si tratta di una nanostruttura (“cresciuta” da gocce di gallio su di una superfice di silicio per essere precisi). La foto, veramente figa secondo me, è stata realizzata da Ghim Wei Ho, studentessa di nanotecnologie a Cambridge, con un microscopio elettronico a scansione e ha vinto un concorso di fotografia scientifica nel 2004.

Alessio Marinelli a.k.a. Defkon1

Software developer, appassionato di tutto ciò che è possibile smontare e rimontare in modo differente, ma anche di cinema, fumetti e cucina.
Aree Tematiche
Scienze
Tag
venerdì 28 maggio 2010 - 0:22
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd