Steve Jobs attacca Google. Poi fa peggio. #LegaNerd

Secondo una fonte anonima, Steve Jobs avrebbe dichiarato che Google vuole uccidere l’iPhone, mentre loro sono corretti perché non hanno realizzato un motore di ricerca (anche se boicottano GoogleVoice).
A chiosa del Jobs-pensiero, avrebbe anche dichiarato che il mantra buonista di casa di Big G “Don’t be evil” sarebbe una stronzata.

Di contro, l’iBookstore per iPad liberalizza (verso l’alto) il prezzo vendita, costringendo gli altri rivenditori di ebook (leggasi Amazon) a subire la pressione degli editori per alzare significativamente il prezzo dei singoli prodotti, pena la fuga verso la soluzione della Grande Mela.

Ergo, tutti buoni con i soldi degli altri, o per dirla alla Enrique Balbontin “Tutti finocchi con il culo degli altri”. Ma in fin dei conti il culo in questione è sempre dei consumatori.

(immagine presa in prestito da http://thenextweb.com/ )

Alessio Marinelli a.k.a. Defkon1

Software developer, appassionato di tutto ciò che è possibile smontare e rimontare in modo differente, ma anche di cinema, fumetti e cucina.

Aree Tematiche
Uncategorized
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd